DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE AL CONTROLLO DEL CINGHIALE

Regione Lombardia ha pubblicato il Decreto, emanato il 3/08/2018, che dà attuazione a quanto disposto dall’art. 4, comma 3 della Deliberazione di Giunta regionale n. XI/200 dell’11 giugno scorso.

Tramite tale modello, i proprietari o conduttori di fondi che dispongano dei requisiti previsti dalla medesima Deliberazione e che, nei sei mesi antecedenti, abbiano avuto l’accertamento di danni da cinghiale alle colture o al sistema agrario, potranno inoltrare all’UTR di competenza territoriale la domanda di autorizzazione a effettuare interventi di controllo della specie.

Si evidenzia che l’autorizzazione, di durata annuale, prescriverà fra l’altro che i predetti interventi di controllo del cinghiale avvengano “da punti fissi pre-individuati e sopraelevati”, allo scopo di garantire la massima sicurezza delle operazioni e che tali punti dovranno essere preventivamente individuati e concordati tra i proprietari e conduttori dei fondi autorizzati e il Corpo di Polizia provinciale o metropolitana territorialmente competente.

Nella comunicazione, l'Assessore rimarca la necessità di questo passaggio, in considerazione dell’elevata capacità offensiva di armi e munizioni utilizzabili negli interventi di controllo sul cinghiale, nonché del fatto che si potrà intervenire a partire da un’ora prima del sorgere del sole fino a un’ora dopo il tramonto.

 

In primo piano

Link utili

CCIAA di Como:  www.co.camcom.it   CCIAA di Varese:  www.va.camcom.it   CCIAA di Bergamo:  www.bg.camcom.it   CCIAA di Sondrio:  www.so.camcom.it   CCIAA di Lecco:  ...

vai alla notizia

Iscriviti alla CIA per usufruire dei servizi riservati ai soci!

Sistema CIA

BANNER